Coronavirus – Che cos’è?

Coronavirus – Che cos’è?

Coronavirus – Che cos’è?

Il coronavirus è il più grande gruppo di virus appartenenti all’ordine dei Nidovirales, che comprende le famiglie Coronaviridae, Arteriviridae e Roniviridae. Coronaviridae ha due sottofamiglie che includono orthocoronavirinae e Letovirinae. Il coronavirus utilizza le peptidasi come recettori cellulari per ottenere l’ingresso in una cellula ospite. Il virus è avvolto da un genoma di RNA a senso positivo a singolo filamento. I genomi codificano per una varietà di proteine ​​strutturali, non strutturali e accessorie. Il coronavirus causa rispettivamente malattie respiratorie ed enteriche nell’uomo e negli animali. Inizialmente, si pensava che il coronavirus causasse malattie importanti dal punto di vista agricolo negli animali e il comune raffreddore nell’uomo.

Nel 2002, la Cina ha riportato casi gravi di sindrome respiratoria acuta coronavirus (SARS-CoV). L’epidemia è durata 8 mesi con 8098 casi umani confermati. Nel 2012 è emerso un altro coronavirus umano altamente patogeno, la sindrome respiratoria del Medio Oriente coronavirus (MERS-CoV), nel Regno dell’Arabia Saudita. MERS-CoV continua a causare focolai con alcuni fatali.

La maggior parte del coronavirus umano e animale sembra avere origine in una varietà di specie di pipistrelli. Precedenti studi sulla fonte del virus in Cina avevano suggerito che gli zibetti himalayani e i cani procione erano gli ospiti più probabili responsabili della trasmissione umana. La ricerca ha anche scoperto che i pipistrelli sono gli originali serbatoi di animali ospiti di isolati SARS-CoV nella mazza a ferro di cavallo cinese. Tuttavia, l’esatto meccanismo con cui si verifica l’evento di trasmissione zoonotica all’uomo non è ancora chiaro.

Il coronavirus è un nuovo ceppo del virus respiratorio costituito da una grande famiglia di virus. Il virus provoca una malattia che varia dal comune raffreddore alla sindrome respiratoria mediorientale più grave (MERS-CoV) e sindrome respiratoria acuta grave (SARS-CoV).

Il primo caso di coronavirus è stato segnalato il 31 dicembre 2019. L’Ufficio cinese dell’Organizzazione mondiale della sanità ha sentito parlare di una serie di casi di polmonite causati da un virus sconosciuto a Wuhan, nella provincia di Hubei, nella Cina orientale. Sebbene la malattia abbia un’alta prevalenza in Cina, si è diffusa fino a Stati Uniti, Francia, Australia, Giappone, Canada e Corea del Sud.

Mercato dei frutti di mare di Wuhan in Cina

wuhan seafood market coronavirus che cose

Sembra che il virus abbia avuto origine da un mercato ittico di Wuhan in Cina, dove vengono venduti animali selvatici, tra cui conigli, uccelli, marmotte, pipistrelli e serpenti. Le prime persone ad essere state infettate sono state i proprietari di stallo, quindi si ritiene che il virus sia passato dagli animali agli umani attraverso il contatto ed è più probabile che provenga dai pipistrelli. I virologi del Wuhan Institute for Virology hanno rilasciato dettagli che indicano che la nuova composizione genetica del coronavirus è identica al 96% a quella del coronavirus trovato nei pipistrelli che erano anche la fonte originale di SARS.

Mappa dal vivo

Secondo il New York Times, il 30 gennaio 2020, circa 170 persone sono morte a causa del coronavirus. Inoltre, sono stati confermati 7.711 casi, sebbene il numero continui a salire, soprattutto nella provincia di Hubei, il centro dell’epidemia. Attualmente, tutte le province e i territori della Cina sono stati toccati dallo scoppio, ad esempio il Giappone con 11 casi, Singapore 10, Taiwan 8, Hong Kong 10, Australia 7, Malesia 7, Germania 4. Non ci sono notizie di morte fuori dalla Cina.

Coronaviruses 4 tradizioni

Il 7 gennaio 2020, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha identificato un nuovo virus, il nuovo virus della famiglia del coronavirus che include la SARS e il raffreddore comune. Hanno chiamato il virus Covid-19 (vecchio 2019-nCoV). Il coronavirus è comune e diffuso

  • Aria tossendo e starnutendo,
  • Chiudere il contatto personale come toccare o stringere la mano a persone infette
  • Toccando oggetti o superfici con il virus, quindi toccando naso, bocca o occhi prima di lavarsi le mani
  • Contaminazione fecale

Sintomi

Il coronavirus umano provoca malattie del tratto respiratorio superiore da lievi a moderate come il comune raffreddore e malattie del tratto respiratorio inferiore come polmonite o bronchite. Altri sintomi includono

coronavirus che cose sintomo febbre fatica tosse
  • Naso che cola
  • Mal di testa
  • Tosse
  • Gola infiammata
  • Febbre
  • Malessere
  • Mancanza di respiro
  • Difficoltà respiratorie
  • Nei casi più gravi sindrome respiratoria acuta, insufficienza renale o persino morte.

Diagnosi

Vengono eseguiti test di laboratorio su campioni respiratori e siero per rilevare il coronavirus umano in caso di malattia grave o sospetto di avere MERS.

Come prendersi cura dell'igiene?

Si consiglia di prevenire la diffusione di infezioni

  • Lavarsi le mani regolarmente con acqua e sapone per almeno 20 secondi o usare un disinfettante per le mani a base di alcool
  • Per coprire il naso e la bocca quando si tossisce o starnutisce
  • Per evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani non lavate
  • Resta a casa quando sei malato
  • Cucinare a fondo carne e uova
  • Per evitare il contatto ravvicinato con le persone che mostrano sintomi di malattie respiratorie come tosse e starnuti

Cosa fare per evitare la diffusione di infezioni?

  • Evita i viaggi non necessari in aree o paesi con epidemia di coronavirus
  • Evitare il contatto con persone con sintomi simili a quelli del coronavirus
  • Discutere viaggi in paesi o aree con un’epidemia con i loro fornitori di assistenza sanitaria
  • Evitare i mercati degli animali
  • Evita gli animali e i prodotti che provengono da animali come la carne cruda
  • Cerca assistenza medica subito dopo aver visitato le aree con un’epidemia e ti senti male con febbre, tosse o difficoltà respiratorie
  • Evita di viaggiare mentre sei malato

Trattamento / Interventi

Attualmente, non esiste un trattamento specifico raccomandato per l’infezione 2019-nCoV. Tuttavia, i pazienti ricevono cure di supporto per alleviare i sintomi o per supportare la funzione degli organi vitali. Inoltre, il riconoscimento e l’ordinamento dei pazienti con il virus, l’implementazione di misure di prevenzione delle infezioni, il monitoraggio precoce, la raccolta di campioni per la diagnosi di laboratorio e la prevenzione delle complicanze.

Conclusione

Secondo l’OMS, l’obiettivo strategico in risposta all’intervento comprende, limitare i contatti da uomo a uomo e ridurre le infezioni secondarie tra i contatti stretti e gli operatori sanitari. Identificare e isolare le persone sospettate di avere il virus, fornendo un’assistenza ottimale ai pazienti infetti, comunicando le informazioni sugli eventi a tutte le comunità per contrastare la disinformazione e collaborando con altri settori per ridurre al minimo l’impatto sociale ed economico.

Riferimenti

BBC. Coronavirus: Outbreak spreads in Europe from Italy. Retrieved from https://www.bbc.com
Heyman, D. L., & Shindo, N. (2020, February 13). COVID-19: What is next for public health? Retrieved from www.thelancet.com
Foreign Policy. Economic impacts of China`s coronavirus worse than SARS. Retrieved from https://www.foreignpolicy.com
WHO. (2020). Coronavirus disease 2019 (COVID-19). Retrieved from https://www.who.int

FAQ - COVID-19 Domande e risposte su coronavirus

I coronavirus sono una grande famiglia di virus che possono causare malattie negli animali e nell’uomo. Nell’uomo, diversi virus coronavirus sono noti per causare infezioni respiratorie, dal comune raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS) e la sindrome da distress respiratorio acuto grave (SARS). Un coronavirus recentemente scoperto causa la coronavirus COVID-19.