LEPU Test Kit ELISA Anticorpi Neutralizzanti COVID-19

Metodo: ELISA

Principio: Il reagente di rilevamento è realizzato con una tecnologia immunosoppressiva con anticorpi neutralizzanti. Il kit contiene il dominio di legame del recettore 2019-nCoV ricombinante marcato con perossidasi di rafano (RBD-HRP) e il recettore della cellula ospite ACE2 immobilizzato su piastra ELISA.

Per informazioni scrivere a: [email protected]

Manipolazione dei campioni

Campioni: siero o plasma anti-coagulato K2-EDTA

Campioni di siero:

Utilizzare una provetta con separatore di siero per agglutinare i campioni per 30 minuti, quindi centrifugare a 1000 giri per 10 minuti. I campioni devono essere testati immediatamente dopo la raccolta. Quelli che non possono essere testati nell’immediato, possono essere conservati a 2-8°C per 7 giorni oppure a -20°C per non più di 3 mesi.

Plasma anti-coagulato K2-EDTA:

Centrifugare a 1000 giri per 10 minuti dopo la raccolta del sangue.

Fasi operative:

Interpretazione dei risultati:

  • Il valore di tasso di interruzione negativo/positivo dell’anticorpo neutralizzante al COVID-19 è determinato dal tasso di inibizione.

Tasso di inibizione= (1-valore del campione OD/valore negativo del controllo qualità OD) x 100%

(Un valore alto di OD significa più legami ACE2 con RBD)

  • Tasso di inibizione ≥ 20% significa test positivo: l’anticorpo neutralizzante è stato rilevato
  • Tasso di inibizione <20% significa test negativo: non è stato rilevato l’anticorpo neutralizzante a SARS-CoV-2

Strumentazione richiesta per metodo manuale:

  • Lettore di micropiastre a lunghezza d’onda singola (o doppia) con un filtro da 450 nm.
  • Lavatrice automatica per micropiastre
  • Centrifuga
  • Incubatore a temperatura costante (37°C)
  • Refrigeratore per conservare i campioni e i reagenti
  • Puntali e pipette da 10 ul, 200 ul e 1000 ul
  • Pipette multi-canale
  • Acqua demineralizzata o deionizzata per i lavaggi
  • Timer
  • Provette piccole
  • Contenitore monouso per conservare i reagenti
  • Carta assorbente

Strumentazione richiesta per metodo automatico:

  • ELISA200 CE
  • ELISA400 CE

Vantaggi:

  • L’interazione RBD-ACE2 del prodotto può essere neutralizzata da anticorpi neutralizzanti specifici nei sieri di pazienti o animali, allo stesso modo di cVNT o pVNT
  • Alta specificità e sensibilità
  • Può esserci un throughput elevato con dispositivi automatizzati

Svantaggi:

  • Tempi lunghi: 1 ora
  • Passaggi operativi complessi
  • Richiesta attrezzatura

Metodo: ELISA

Principio: Il reagente di rilevamento è realizzato con una tecnologia immunosoppressiva con anticorpi neutralizzanti. Il kit contiene il dominio di legame del recettore 2019-nCoV ricombinante marcato con perossidasi di rafano (RBD-HRP) e il recettore della cellula ospite ACE2 immobilizzato su piastra ELISA.

Per informazioni scrivere a: [email protected]

Manipolazione dei campioni

Campioni: siero o plasma anti-coagulato K2-EDTA

Campioni di siero:

Utilizzare una provetta con separatore di siero per agglutinare i campioni per 30 minuti, quindi centrifugare a 1000 giri per 10 minuti. I campioni devono essere testati immediatamente dopo la raccolta. Quelli che non possono essere testati nell’immediato, possono essere conservati a 2-8°C per 7 giorni oppure a -20°C per non più di 3 mesi.

Plasma anti-coagulato K2-EDTA:

Centrifugare a 1000 giri per 10 minuti dopo la raccolta del sangue.

Fasi operative:

Interpretazione dei risultati:

  • Il valore di tasso di interruzione negativo/positivo dell’anticorpo neutralizzante al COVID-19 è determinato dal tasso di inibizione.

Tasso di inibizione= (1-valore del campione OD/valore negativo del controllo qualità OD) x 100%

(Un valore alto di OD significa più legami ACE2 con RBD)

  • Tasso di inibizione ≥ 20% significa test positivo: l’anticorpo neutralizzante è stato rilevato
  • Tasso di inibizione <20% significa test negativo: non è stato rilevato l’anticorpo neutralizzante a SARS-CoV-2

Strumentazione richiesta per metodo manuale:

  • Lettore di micropiastre a lunghezza d’onda singola (o doppia) con un filtro da 450 nm.
  • Lavatrice automatica per micropiastre
  • Centrifuga
  • Incubatore a temperatura costante (37°C)
  • Refrigeratore per conservare i campioni e i reagenti
  • Puntali e pipette da 10 ul, 200 ul e 1000 ul
  • Pipette multi-canale
  • Acqua demineralizzata o deionizzata per i lavaggi
  • Timer
  • Provette piccole
  • Contenitore monouso per conservare i reagenti
  • Carta assorbente

Strumentazione richiesta per metodo automatico:

  • ELISA200 CE
  • ELISA400 CE

Vantaggi:

  • L’interazione RBD-ACE2 del prodotto può essere neutralizzata da anticorpi neutralizzanti specifici nei sieri di pazienti o animali, allo stesso modo di cVNT o pVNT
  • Alta specificità e sensibilità
  • Può esserci un throughput elevato con dispositivi automatizzati

Svantaggi:

  • Tempi lunghi: 1 ora
  • Passaggi operativi complessi
  • Richiesta attrezzatura