RSV Respiratory Syncytial Virus Infection

Guida completa all’infezione da virus respiratorio sinciziale RSV

Infezione da virus respiratorio sinciziale L’RSV è un virus respiratorio che può causare gravi malattie nei neonati e nei bambini piccoli. È una delle cause più comuni di affanno e polmonite grave nei bambini, ma può anche causare malattie polmonari croniche. Quando un neonato è affetto dal virus, può nascere con il virus o essere contratto dalla madre durante la gravidanza o il parto. La buona notizia è che ci sono misure che potete adottare per evitare che il vostro bambino si ammali di RSV!

Che cos’è l’infezione da virus respiratorio sinciziale RSV?

L’RSV è un virus respiratorio che può causare gravi malattie nei neonati e nei bambini piccoli. È una delle cause più comuni di respiro sibilante e polmonite nei bambini, ma può anche causare malattie polmonari croniche. Quando un bambino è affetto da RSV, può nascere con il virus o contrarlo dalla madre durante la gravidanza o il parto. La buona notizia è che ci sono misure che potete adottare per evitare che il vostro bambino si ammali di RSV!

Sintomi e segni dell’RSV

I sintomi dell’RSV (virus respiratorio sinciziale) comprendono:

  • Tosse, starnuti o naso che cola.
  • Febbre e brividi.
  • respiro affannoso e corto, che può essere abbastanza grave da richiedere un trattamento con corticosteroidi o farmaci per l’asma.
RSV Symptoms

Sintomi dell’infezione:
Le persone infettate dall’RSV di solito manifestano i sintomi entro 4-6 giorni dall’infezione. Si noti che i sintomi di solito si manifestano in modo graduale e non tutti insieme.

I sintomi dell’infezione da RSV includono di solito:

  • Rinite
  • Diminuzione dell’appetito
  • tosse
  • febbre
  • Farnetichio

Chi è più a rischio di infezione?

  • Neonati prematuri
  • Bambini piccoli con malattie cardiache congenite (dalla nascita) o malattie polmonari croniche
  • Bambini piccoli con un sistema immunitario compromesso (indebolito)
  • Bambini con disturbi neuromuscolari
  • Adulti con sistema immunitario compromesso
  • Persone anziane, in particolare quelle con malattie cardiache o polmonari

RSV negli adulti

L’RSV negli adulti può essere pericoloso. Ogni anno negli Stati Uniti si stima che da 60.000 a 120.000 anziani vengano ricoverati in ospedale e da 6.000 a 10.000 muoiano a causa di questa infezione. Gli adulti più a rischio di infezione grave da RSV includono

  • Gli anziani, soprattutto quelli di età pari o superiore a sessantacinque anni
  • Adulti con malattie cardiache o polmonari croniche
  • Adulti con sistema immunitario indebolito

L’RSV negli adulti, di solito, ha sintomi lievi di raffreddore, ma alcuni possono sviluppare un’infezione polmonare o una polmonite.

Non esiste alcun rimedio per la RSV moderata o lieve. Nella maggior parte dei casi, i medici raccomandano semplicemente di bere molti liquidi, di assumere farmaci contro il dolore o la febbre e di riposare. I sintomi dovrebbero scomparire da soli in una o due settimane.

Sintomi dell’RSV negli adulti

Nella maggior parte degli adulti sani colpiti da RSV, il virus provoca sintomi simili a quelli di un raffreddore o di un’influenza: naso che cola, congestione nasale, mal di gola e tosse.

Tuttavia, una tosse abbaiante o sibilante può indicare che l’infezione sta peggiorando e si è diffusa alle basse vie respiratorie, causando bronchiolite (un’infiammazione delle piccole vie aeree del polmone) o polmonite (un’infezione dei polmoni).

L’RSV può anche occasionalmente causare il peggioramento di situazioni importanti come

  • Asma
  • Insufficienza cardiaca congestizia – quando il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue e ossigeno nel corpo.
  • Le persone anziane che si ammalano gravemente di RSV possono dover essere ricoverate in ospedale.
  • Alcuni possono anche morire. Gli anziani hanno maggiori probabilità rispetto ai giovani di avere gravi complicazioni a causa dell’RSV perché il nostro sistema immunitario si indebolisce con l’età.

Come si diffonde?

La stagione dell’RSV va da novembre ad aprile. Il picco di infezioni da RSV negli Stati Uniti si verifica a dicembre e gennaio, con un secondo picco a febbraio-marzo. Tuttavia, sono stati osservati altri due picchi: uno nei mesi di ottobre-novembre e un altro intorno a marzo-aprile.

L’infezione può verificarsi in qualsiasi momento durante i mesi invernali, quando le persone sono più esposte alle particelle del virus attraverso la tosse o gli starnuti di altre persone vicine; tuttavia, è più comune durante le condizioni climatiche più fredde, perché c’è meno umidità disponibile per asciugare le secrezioni dal naso e dalle ghiandole della gola di una persona infetta, il che rende più probabile la rapida diffusione dell’infezione da contatto personale a contatto personale.

Come posso evitare che il mio bambino prenda questo virus?

Ecco alcuni consigli per proteggere il vostro bambino dall’RSV:

  • Tenetelo lontano da altri bambini affetti da RSV. Questa è la cosa più importante da fare per proteggere il bambino e prevenire l’infezione. Dovreste anche evitare di condividere utensili, spazzolini da denti e giocattoli con altre persone che hanno questo virus o che sono state vicine a qualcuno con il virus. Se vivete in un condominio o in un complesso di appartamenti in cui vivono molti adulti, chiedete all’ufficio di gestione se esiste una politica di lavaggio delle mani dopo il contatto con le mani di altri residenti: molti edifici hanno già adottato queste politiche!
  • Lavatevi spesso le mani, almeno 20 volte al giorno! Dovete usare acqua e sapone sia per lavare che per asciugare le mani; questo aiuta a prevenire la diffusione dei germi pur consentendovi di accedere alle aree comuni come scrivanie, cucine e bagni, dove i germi possono vivere più a lungo che altrove (come i tappeti). Usate acqua calda, se possibile, perché le temperature fredde uccidono i virus più lentamente di quelle calde; assicuratevi quindi che anche la vostra non diventi troppo fredda, collegandola a una presa di corrente nelle vicinanze prima di riavviarla una volta terminata la prima asciugatura”.

Articoli correlati :

  1. CDC
  2. Gentaur